4 strumenti per testare la velocità del sito

4 strumenti per testare la velocità del sito

Non mi ricordo neanche più il numero delle volte in cui mi è stato chiesto, quando sia importante la velocità del sito web per la SEO e non solo.
Da anni e anni, anzi da quando esiste il web la velocità di un sito web è importante ed è uno dei fattori di successo, non importa da che punto di vista lo si guarda. 

Perché, mi chiederai?
Perché misurare la velocità di caricamento di un sito web, ti darà la possibilità di avere più o meno sotto controllo su quello che succede sotto la scocca del tuo sito. Quindi quali sono gli elementi che vengono caricati per prima, quali sono quelli più pensati, quali sono quelli che generano errori, quando tempo impiega una risorsa esterna per essere caricata, etc.

Tutto questo non solo ti permetterà di ottimizzare la velocità del tuo sito, ma allo stesso tempo ti permetterà nel prossimo futuro di non fare gli stessi errori quando realizzerai un nuovo sito web.

Poi va beh, è inutile dire che un sito che va veloce ha anche più probabilità di scalare le SERP. Si perché dai diciamocelo onestamente, che te ne fai di un sito veloce e pubblichi solo nelle giornate con targhe alterne.

strumenti per testare la velocità del sito
Photo by RODNAE Productions on Pexels.com

4 strumenti per misurare la velocità di caricamento del tuo Web

Ecco quelli che sono per me i migliori 4 strumenti per misurare la velocità del tuo sito web.

Google Page Speed ​​Insights

Questo è uno dei tanti strumenti realizzati e migliorati negli anni dalla Google. 

Con Google Page Speed ​​Insights puoi misurare il tempo di caricamento del tuo sito web, blog e-commerce, controllando sia le metriche generate su computer desktop o su un dispositivo mobile.

Per utilizzare Google PageSpeed ​​Insights basta inserire l’URL che vogliamo analizzare nel campo dedicato e poi cliccare Analizza.

Questo strumento genera quindi i tempo reale e in concomitanza i risultati ottenuti dal sito sia per desktop, sia per i dispositivi mobili. Perché una pagina web potrebbe essere veloce nel caricamento in un browser desktop e allo stesso tempo essere lenta in un browser mobile.

Google Page Speed ​​Insights ha le seguenti funzionalità:

  • Punteggio da 1 a 100 indipendente per ciascuna delle due versioni: “desktop” e “mobile”
  • Fornisce suggerimenti importanti per cercare di migliorare le prestazioni
  • Fornisce un rapporto dettagliato che include un elenco di cose che sono state impostate e organizzate bene, ma anche quelle che andrebbero sistemate
  • È disponibile come plug-in per WordPress (Google SiteKit) o estensione per Chrome.
  • È incorporato anche nella voce Altri strumenti > Strumenti per sviluppatori, nel browser Google Chrome
Google Page Speed ​​Insights tool per la misurazione della velocità di un sito web

Test my site

Test my site nasce iniziativa Google per realizzare uno strumento extra a Google Page Speed ​​Insights per verificare in modo gratuito tutta la struttura di un sito web.

Sebbene in un modo più semplice, è molto simile a suo fratello Google Page Speed ​​Insights, Test my site ti offre la possibilità di scaricare un report leggermente più dettaglio dell’analisi che il tool fa.

Per utilizzare Test my site, ti basta visitare questo sito: https://www.thinkwithgoogle.com/feature/testmysite/

GTmetrix

GTmetrix è uno strumento per la misurazione della velocità di un sito web online più longevi che esistano sul mercato. Esso ti consente di rilevare i punti deboli che interessano i tempi di caricamento del sito, in questo modo hai la possibilità di capire dove mettere le mani e quali sono le parti della pagina da ottimizzare.

GTmetrix ha le seguenti funzionalità:

  • Monitoraggio di URL separatamente
  • Confronto dei risultati con un massimo di 4 URL per volta
  • Test dell’ambiente mobile
  • Carica test in diverse regioni
  • Salva i dati del rapporto giornaliero, settimanale o mensile
  • Storico delle prestazioni attraverso una grafica interattiva
  • Possibilità di scaricare il report in formato PDF
  • Simulare il caricamento della pagina con un accesso Internet mobile di 2G, 3G, DSL o connessione in fibra ottica
  • Si basa sugli strumenti messi a disposizione da YSlow di Yahoo! e Google Page Speed ​​Insights.

Per utilizzare gli strumenti messi a disposizione da GTmetrix, ti basta visitare questo sito:
https://gtmetrix.com/

GTmetrix tool per la misurazione della velocità di un sito web

Pingdom Website Speed Test

Così come GTmetirx, pure Pingdom è uno tra i più vecchi misuratori di velocità per i siti web sul mercato. 

Pingdom esamina rapidamente qualsiasi sito per comunicarci i tempi di caricamento e una panoramica dei diversi elementi del sito che influenzano tali risultati. Inoltre, offre le prestazioni medie storiche e statistiche in diversi criteri di velocità Web quali: DNS, SSL, cache del browser, reindirizzamenti URL, ecc.

Pingdom ha le seguenti funzionalità:

  • Valutazione o punteggio da 1 a 100.
  • Percentuale statistica rispetto ad altri siti.
  • Storia delle prestazioni.
  • Test a pieno carico di una pagina HTML (questo test include immagini, CSS, JavaScript, RSS, iframe, ecc.).
  • Prende in considerazione più posizioni durante il test.
  • Crea un grafico a cascata con i risultati (ideale per le persone che non hanno molta conoscenza tecnica) .

Per utilizzare gli strumenti messi a disposizione da Pingdom, ti basta visitare questo sito:
https://tools.pingdom.com/

Pingdom Website Speed Test tool per la misurazione della velocità di un sito web

Conclusione

Siamo giunti alla fine di questo post. In poche parole, cioè in 890 parole, questi sono i 4 strumenti per la misurazione della velocità di un sito web. Ognuno di loro offre risultati diversi e metriche diverse, quindi non dico che devono essere presi alla lettera e ci si deve spaventare se qualcosa non va. Quello che bisogna fare è prendere i dati da ognuno di questi strumenti e realizzarsi una tabella degli interventi da fare sul proprio sito. 

Se non sei capace di farlo da solo, esistono professionisti come me che ti possono aiutare.

Come al solito ti aspetto nei commenti qui sotto per sapere la tua su questo argomento oppure nel mio canale Telegram. Invece se consideri che questi suggerimenti e questo post ti hanno salva la vita, ma soprattutto fatto risparmiare dei soldi, puoi offrire una birra media o un caffè qui.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.